Software Verifica Cartelle Equitalia

Wolters Kluwer

 

Nel software Verifica Cartelle Equitalia è possibile scegliere tra due opzioni:

1. RICORSO PER ANNULLAMENTO CARTELLA ESATTORIALE: il software redige automaticamente l’atto per il ricorso da depositare presso l’organo competente per la richiesta dell’annullamento. E' stato predisposto dopo una lunga fase di studio da parte di esperti della materia (Avvocati tributaristi, Dottori Commercialisti) ed ha un taglio molto tecnico e pratico.

2. Redazione PERIZIA ECONOMETRICA SU LEGITTIMITA’ CALCOLI CARTELLA: analizza e controlla le cartelle esattoriali notificate da parte di Equitalia S.p.A. , dalla Serit S.p.A. e dalla nuova Agenzia della Riscossione al fine di verificare eventuali profili di illegittimità nel contenuto e nei calcoli effettuati per la liquidazione delle imposte tali da consentire di richiedere la riduzione delle somme richieste. 

3. GESTIONE IPOTESI ROTTAMAZIONE BIS DELLE CARTELLE è possibile simulare la convenienza ed il risparmio ottenuto dall'eventuale adesione alla procedura della definizione agevolata di cui all’articolo 1 del Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018, DL 148/2017

 
 

New Fac Simile Ricorso Automatico per annullamento della cartella di pagamento

 FAC SIMILE RICORSO

 Importazione da Excel

 
Annulla Cartelle Equitalia
 

Ricorso per annullamento Cartella

Secondo quanto stabilito dalle sentenze della Cassazione: n. 24933 del 06/12/2016 - n. 8934 del 17/04/2014 - n. 15188 del 18/06/2013n. 22500 del 10/12/2012 - n. 4516/2012 del 21/02/2012

Attraverso tale aggiornamento il software redigerà automaticamente l’atto per il ricorso da depositare presso l’organo competente per la richiesta dell’annullamento dei seguenti atti:
A) cartella di pagamento/avviso di addebito 
B) atto di intimazione di pagamento notificato sulla base di una cartella non pagata
C) Atto di preavviso di ipoteca e di fermo amministrativo

I motivi dell’opposizione verteranno sui seguenti aspetti:
- Illegittimità della notifica effettuata a mezzo PEC (solo se la notifica è avvenuta con PEC)
- Carenza di motivazione dell’atto in particolare per quanto concerne il calcolo degli aggi, degli interessi e delle somme aggiuntive
- Violazione degli art. 3 e 53 della Costituzione per quanto concerne l’aggio
- Violazione dei principi di ragionevolezza e proporzionalità

Perizia Econometrica

Inoltre, controlla l'esattezza dei calcoli effettuati dall'Ente di riscossione e l'eventuale presenza di Anatocismo tributario

  • Il software, ricostruendo tutti i passaggi logici e scomponendo le formule utilizzate, risulta essere un indispensabile strumento per proporre ricorso ed eccepire la nullità della cartella come stabilito dalla Cass. Civ. Sentenza 21 marzo 2012, n. 4516: “L’omessa indicazione delle modalità di calcolo degli interessi rende nulla la cartella esattoriale quando l’operato dell’ufficio diviene ricostruibile solo attraverso difficili indagini dovute alla vetustà della questione, che non competono al contribuente, il quale vede, così, violato il suo diritto di difesa.” Di fatto, nelle cartelle esattoriali, le formule utilizzate da Equitalia Spa per calcolare le maggiori imposte (sanzioni, interessi di mora, aggio ecc.) non sono indicate ed il contribuente non dispone delle capacità tecniche per poter verificare se le stesse siano corrette e rispettose delle norme.
  • In particolare, il software consente di verificare e quantificare i seguenti profili di illegittimità:
    1) Anatocismo su: 
    • interessi di mora
     (che Equitalia S.p.A. calcola sul ruolo complessivamente considerato e quindi anche sulla quota di interessi di ritardata iscrizione a ruolo)
    • interessi di dilazione sul ruolo (calcolati come al punto precedente)
    • interessi di mora per il pagamento in ritardo di una rata (anche in questo caso calcolati da Equitalia S.p.A. sull’intera rata comprensiva di interessi). La L.106 del 07/07/2011 art. 7 comma 2 sexies e 2 septies ha espressamente stabilito il divieto di calcolare gli interessi di mora sugli altri interessi per i ruoli consegnati successivamente al 13 luglio 2011, 2011 rendendo quindi illegittimo l’Anatocismo Tributario. Di fatto, Equitalia, nonostante il divieto, continua a praticare Anatocismo Tributario.
    2) Applicazione dell'interesse di mora sulle sanzioni: illegittima in virtù della disposizione dell’art. 2 comma 3 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 che stabilisce testualmente che: “La somma irrogata a titolo di sanzione non produce interessi.”
    3) Compenso di riscossione
     (aggio) per la quota calcolata su interessi di ritardata iscrizione a ruolo, sanzioni e interessi di mora (ragioni legate alla concreta capacità contributiva del debitore vorrebbero che l’aggio fosse calcolato soltanto sul debito tributario escludendo queste basi di calcolo)
    4) Piano di rateizzo realizzato con il metodo c.d. “alla francese”. 
    Questa scelta non è disciplinata da nessuna norma, ma è stata decisa discrezionalmente da Equitalia attraverso l’emanazione della Direttiva di gruppo DSR/NC/2008/012 del 27 marzo 2008 avente ad oggetto: "Istruzioni applicative in materia di rateazione delle somme iscritte a ruolo" con la quale si dispone che: “Il piano di ammortamento dovrà essere predisposto con il metodo alla francese". Siffatta tipologia di piano di ammortamento comporta l’applicazione di un tasso effettivo TAE maggiore del tasso contrattuale stabilito dalla legge (articolo 19 del D.P.R. n. 602/1973)comportando la corresponsione di un interesse maggiore del dovuto a danno del contribuente. Numerose sentenze di merito hanno stabilito tale evidenza stabilendo il ricalcolo del piano ad un tasso sostitutivo.
  • Il software Verifica Cartelle Equitalia, qualora dovesse rilevare un tasso effettivo maggiore di quello stabilito per legge, procede automaticamente al ricalcolo del piano di ammortamento lasciando all’utente la massima flessibilità in relazione alle modalità di riconteggio rispettose dei dettami normativi.In particolare, il software opera un ricalcolo degli interessi con la scelta di diversi tassi sostitutivi: a tasso di legge ovvero come stabilito dall’articolo 19 del D.P.R. n. 602/1973, a tasso legale o zero, decidendo anche la tipologia di ammortamento da impiegare per il ricalcolo, potendo scegliere se mantenere la struttura di rimborso del capitale prevista dal contratto originario (alla francese) ovvero optare per uno sviluppo a quote a capitale costante. Il software calcola automaticamente anche il TAEG del rateizzo considerando l’aggio e gli interessi di mora (che non sono capitalizzati) come spese, al fine di verificare anche profili di usurarietà
  • In base al ricalcolo del piano di ammortamento il software quantifica la differenza tra quanto corrisposto e quanto previsto dallo sviluppo del piano ricalcolato. L’utente potrà inoltre scegliere se applicare a tali importi l’effetto di rivalutazione monetaria (determinato in base agli indici Istat). Il software, in definitiva, consente di quantificare l’importo da recuperare attraverso una eventuale azione legale nonché l’ammontare degli interessi legali maturati su tali somme. 
  • Una volta concluso il progetto sulla piattaforma, oltre alla possibilità di scaricare tutti i prospetti in formato Excel, il software confeziona in maniera del tutto automatica una perizia già pronta ed utilizzabile, completa di tutti i dati e i risultati ordinati e tabellati con descrizione delle tecniche di analisi e ricalcolo impiegate e con un’approfondita ed aggiornata sezione di inquadramento normativo e giurisprudenziale delle fattispecie analizzate. Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di complessi algoritmi di business intelligence che a seconda delle scelte di ricalcolo dell’utente genera automaticamente delle frasi corrispondenti. La perizia è in formatoWord ed è completamente editabile e modificabile in ogni parte in cui l’utente ritenesse opportuno. 

Scarica Fac Simile Perizia Verifica Cartelle Equitalia

Scarica Fac Simile ricorso annullamento cartella

Abbonati online al Software
Verifica Cartelle Equitalia

Puoi procedere all'acquisto con:

  • PayPal (attivazione immediata) 
  • Carta di credito (attivazione immediata) 
  • Bonifico bancario (attivazione immediata alla ricezione della copia della contabile)

Acquista con serenità: alla scadenza non è prevista alcuna clausola di rinnovo tacito. 
Per abbonarsi è necessaria la registrazione al portale. Per ulteriori informazioni consulta la guida online.

1 mese

€ 120
€ 96

€ 96/mese
 Abbonati

3 mesi

€ 270
€ 216

€ 72/mese
 Abbonati

6 mesi

€ 468
€ 375

€ 63/mese
 Abbonati

12 mesi

€ 634
€ 507

€ 43/mese
 Abbonati

Rateale

12 mesi

€ 697
€ 558

€ 47/mese
 Abbonati

Tutti i prezzi si intendono IVA esclusa
* L'Offerta "Start" consente di estendere l'abbonamento a 3, 6 o 12 mesi pagando solo la differenza 

Assistenza Telefonica

Assistenza telefonica inclusa nel prezzo
e fornita da professionisti esperti,
Lun/Ven: 9.00 - 13:30 / 15.00 - 18.30

 

Pratiche illimitate

Puoi creare e modificare tutte
le pratiche e progetti che desideri
senza nessuna limitazione

Attivazione Immediata

Utilizzo immediato dei software
con carta di credito, Paypal
o bonifico bancario

Perizie automatiche

I software elaborano in automatico
perizie scaricabili e modificabili
senza limitazioni

 

A chi è rivolto

Verifica Cartelle Equitalia è rivolto a professionisti, aziende, Consulenti Tecnici d'Ufficio (CTU) e Consulenti Tecnici di Parte (CTP) che intendono verificare la legittimità del contenuto delle cartelle di Equitalia S.p.A. e proporre eventuale ricorso avverso le stesse.

SULLE ILLEGITTIMITA’ DEI CALCOLI EFFETTUATI NELLA CARTELLA DI PAGAMENTO SUSSISTE LA GIURISDIZIONE DEL GIUDICE ORDINARIO
TUTTE LE CARTELLE NOTIFICATE DA EQUITALIA SONO SUSCETTIBILI DI EVENTUALE REVISIONE SENZA NESSUN TERMINE DECADENZIALE CON CONSEGUENTE SENSIBILE RIDUZIONE DELLE SOMME DOVUTE
In relazione alla domanda di accertamento della illegittimità delle somme pretese da Equitalia a titolo di interessi, aggio e spese su tributi e contributi previdenziali nonché la restituzione di quelle versate indebitamente, sussiste la giurisdizione del Giudice Ordinario. La controversia, infatti non ha ad oggetto pretese tributarie dello Stato che non sono in contestazione, ma le somme aggiuntive dovute per gli interessi di mora, per l’aggio e altre spese derivanti dalla procedura di riscossione.
Lo ha stabilito il Tribunale di Potenza con una ordinanza resa in data 04.01.2016, depositata il 07.01.2016, nell’ambito di un procedimento ex art. 702 bis cpc proposto da una società contribuente nei confronti di Equitalia spa.
Testualmente: “In relazione alla fattispecie in esame, avente ad oggetto la domanda di accertamento delle illegittimità delle somme pretese da Equitalia a titolo di interessi e spese nonché la restituzione di quelle versate indebitamente, debba dirsi sussistente la giurisdizione del giudice ordinario”

Il caso.
A seguito dell’emissione di cartelle esattoriali nei confronti della società contribuente, questa chiedeva ed otteneva da Equitalia la rateizzazione degli importi dovuti, con distinti piani di rateizzo. Sottoposti i conteggi a consulenza di parte, emergeva che il metodo applicato da Equitalia dava origine, di fatto, a numerose illegittimità con conseguente notevole lievitazione degli importi dovuti:

- Anatocismo tributario;
- Errori nel calcolo delle Ulteriori somme aggiuntive e interessi di mora su Contributi e Premi;
- Illegittimo calcolo degli interessi di mora e dell’aggio sulle sanzioni effettuato contra legem - art. 2 comma 3 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472;
- Utilizzo per il rateizzo del piano di ammortamento alla francese anziché all’italiana;
- Indeterminatezza del tasso di dilazione utilizzato per il rateizzo.

Da qui la decisione di adire il Tribunale Ordinario (e non già il Giudice Tributario) onde ottenere la declaratoria dell’accertamento della illegittimità delle somme pretese da Equitalia a titolo di interessi, aggio e spese e la conseguente restituzione delle somme indebitamente versate. L’ordinanza, che rappresenta un’assoluta novità nella materia, rende, per la prima volta, possibile la contestazione delle somme pretese da Equitalia a titolo di interessi di mora, aggio ed altre spese, svincolandola dalla impugnazione della cartella esattoriale. In altri termini, tale contestazione può essere effettuata ben oltre il termine decadenziale previsto per la impugnazione della cartella (60 giorni per i tributi e 40 giorni per i contributi Inps), dando così la possibilità ai contribuenti che non intendano contestare il tributo o il contributo dovuto, di tutelare le proprie ragioni anche in sede civile. Nella fattispecie le cartelle si riferivano ad un arco temporale che andava dal 2005 al 2014. 

Come si utilizza

I documenti indispensabili per l’analisi, completi in ogni loro parte sono:

  • Cartella di Equitalia con data di notifica
  • Data notifica del Ruolo
  • Ricevuta accoglimento istanza di rateazione con piano di ammortamento, qualora previsto un piano di rimborso

Verifica Cartelle Equitalia realizza le seguenti funzioni nel processo di elaborazione dell'analisi:

  • Guida l’utente nell’immissione delle informazioni necessarie con tabelle d’inserimento che ricostruiscono quelle utilizzate da Equitalia S.p.A. nelle cartelle
  • Propone  automaticamente un piano di ammortamento che segue le impostazioni inserite da contratto al fine di verificare lo stesso con quello proposto. È presente l’opzione che consente di inserire manualmente il piano di ammortamento del rateizzo attraverso l’imputazione di quota capitale e interesse di ogni rata. Il sistema rileva automaticamente il tasso di interesse applicato e calcola i TAE e TAEG effettivi del rateizzo al fine di confrontarli con i tassi stabiliti per legge ai sensi della legge antiusura (L. 108/96)
  • Lascia piena flessibilità all’utente di scegliere in che modo ricalcolare il piano di ammortamento. L’utente dovrà quindi decidere in autonomia il tasso sostitutivo di ricalcolo e le rate da ricalcolare
  • Confronta il piano di ammortamento ricalcolato con le rate pagate e valuta le differenze in termini di saldi per rata.
  • Completa l’analisi con una sommatoria dei saldi, delle rivalutazioni e degli interessi legali rata definendo l’importo del risarcimento

CARTELLE

Nel software Verifica Cartelle Equitalia è possibile scegliere tra due opzioni:

PERIZIA ECONOMETRICA SU LEGITTIMITA’ CALCOLI CARTELLA
Il software consente due tipologie di analisi:

  • verifica estratto di ruolo
  • verifica piano rateale

Nel primo caso il software analizza e controlla le cartelle esattoriali notificate da parte di Equitalia S.p.A. , dalla Serit S.p.A. e dalla nuova Agenzia della Riscossione al fine di verificare eventuali profili di illegittimità nel contenuto e nei calcoli effettuati per la liquidazione delle imposte tali da consentire di richiedere la riduzione delle somme richieste.

RICORSO PER ANNULLAMENTO CARTELLA ESATTORIALE
In questo il software redigerà automaticamente l’atto per il ricorso da depositare presso l’organo competente per la richiesta dell’annullamento dei seguenti atti:

  1. cartella di pagamento notificata entro i 60 giorni
  2. atto di intimazione di pagamento
  3. Atto di preavviso di ipoteca e di fermo amministrativo

 

Inserimento Cartelle

Nella sezione Cartelle sarà possibile inserire tutti i dati presenti nella cartella originaria rinvenibili nella sezione “Dati identificativi della cartella”.

Esistono due modalità di caricamento delle voci che compongono la cartella:

Inserimento manuale
I dati possono essere inseriti manualmente nella finestra Creazione nuova riga indicando il valore appartenente ad ogni specifico campo
Inserimento automatico
E’ possibile in alternativa importare i dati da un file excel, automaticamente si compileranno i campi di riferimento per ogni singola stringa attraverso un semplice copia e incolla

I dati presenti nella cartella sono rinvenibili nella sezione “DATI IDENTIFICATIVI DELLA CARTELLA” prestando attenzione ai diversi modelli approvati.

I documenti indispensabili per l’analisi, completi in ogni loro parte sono:

  • Cartella di Equitalia per Tributi e Avvisi di Addebito per Contributi con relative date di notifiche
  • Data esecutività del Ruolo
  • Ricevuta accoglimento istanza di rateazione con piano di ammortamento, qualora previsto un piano di rimborso
  • Estratto di ruolo aggiornato
  • Ricevute di pagamenti in caso di pagamenti parziali

 

Inserimento CONTRIBUTI INPS-INAIL

Nella finestra Creazione nuova riga è possibile inserire i dettagli riferiti ai CONTRIBUTI INPS-INAIL. Occorre essere in possesso degli Avvisi di addebito INPS-INAIL.

In questo caso, a differenza dei tributi, il regime sanzionatorio è regolato dall'Art. 116 comma 8 lett. a) e b) della Legge 388/2000.

Somme aggiuntive:
i soggetti che non provvedono entro il termine stabilito al pagamento dei contributi o premi dovuti sono tenuti:
lett. a) nel caso di mancato o ritardato pagamento di contributi o premi, al pagamento di una sanzione civile, in ragione d'anno, pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di 5,5 punti
lett. b) in caso di evasione al pagamento di una sanzione civile, in ragione d'anno, pari al 30 %

Interessi di mora:
Dopo il raggiungimento del tetto massimo delle sanzioni civili nelle misure previste alle lettere a) e b) del comma 8, sul debito contributivo maturano interessi nella misura degli interessi di mora di cui all'articolo 30 del DPR 1973, n. 602.

 

Verifica Estratto Di Ruolo

La sezione ESTRATTO DI RUOLO, sarà così denominata nel caso si scelga di effettuare la VERIFICA DELL’ESTRATTO DI RUOLO alla sezione Cartelle e ciò è possibile qualora non sia previsto un piano di rateazione e qualora vi sia l’esigenza di quantificazione gli interessi di mora, ulteriori somme aggiuntive e compensi di riscossione e il loro contestuale ricalcolo.

 

Verifica Piano Rateale

Nella sezione Piano Rateale si dovranno inserire i dati presenti nell’accoglimento dell’istanza di rateazione insieme al piano di ammortamento accordato nel caso si effettui una verifica di cartelle oggetto di rateazione al fine di rideterminare il piano accordato con Equitalia epurando lo stesso dalle illegittimità poste dall’Ente di riscossione.

E’ possibile caricare i dati attraverso due metodi:
inserimento manuale
importazione tramite excel

Successivamente si possono opzionalmente inserire anche le rate pagate con la mora eventualmente applicata.

 

Opzioni Ricalcolo

Nella sezione Opzioni ricalcolo è possibile effettuare tutte le simulazioni che l’utente ritiene opportune e che andranno a modificare i valori dell’estratto di ruolo o del piano di rateazione che si sta esaminando. In particolare

consente di rideterminare l’aggio o compensi di riscossione, ricalcolare l’importo della mora e di apportare una rideterminazione del piano con diverso metodo utilizzato da Equitalia e degli interessi di dilazione. In particolare, il software consente di verificare e quantificare i seguenti profili di illegittimità:

1) Anatocismo su:

  • interessi di mora (che Equitalia S.p.A. calcola sul ruolo complessivamente considerato.
  • interessi di dilazione sul ruolo (calcolati come al punto precedente, ma da tenere in considerazione solo se presente un piano di rateizzo)
  • interessi di mora per il pagamento in ritardo di una rata (anche in questo caso calcolati da Equitalia S.p.A. sull’intera rata comprensiva di interessi).

2) Compenso di riscossione (aggio) per la quota calcolata su interessi di ritardata iscrizione a ruolo, sanzioni e interessi di mora

3) Piano di rateizzo realizzato con il metodo c.d. “alla francese”. Tale tipologia di piano di ammortamento comporta l’applicazione di un tasso effettivo TAE maggiore del tasso contrattuale stabilito dalla legge (articolo 19 del D.P.R. n. 602/1973) comportando la corresponsione di un interesse maggiore del dovuto a danno del contribuente.

 

Risultati ricalcolo

Una volta selezionate le impostazioni per il ricalcolo, il software riepiloga i risultati confrontando gli importi richiesti da Equitalia e quelli che si ritengono effettivamente dovuti sulla base del ricalcolo effettuato. Nello specifico, il prospetto mette in evidenza le differenze per le seguenti voci:

  1. capitale a partire dal quale è stato sviluppato il piano di ammortamento (voce presente solo in caso di analisi del piano di rateazione);
  2. interessi di dilazione (voce presente solo in caso di analisi del piano di rateazione);
  3. interessi di mora ed eventuali somme aggiuntive;
  4. compensi di riscossione;
  5. sbilancio totale tra il piano di rientro imposto da Equitalia ed il piano ricalcolato dall’utente

Dopo aver determinato le differenze tra i piani, il software procede alla quantificazione delle somme da recuperare, in termini di:

  1. saldo sulle rate già pagate
  2. saldo sulle rate ancora da versare
  3. interessi legali maturati sulle somme versate e non dovute. Il riepilogo di tale calcolo è indicato alla tabella riportata di seguito.

 

Ricalcolo Mora Aggio

Nella sezione Ricalcolo Mora Aggio verrà dettagliata la procedura per il ricalcolo della mora e dell’aggio. È una sezione di sola visualizzazione e riporta una tabella con i dati del ricalcolo effettuati sulle cartelle, in base ai parametri precedentemente inseriti.

 

Piano Ricalcolato

La sezione Piano Ricalcolato restituisce un piano di rateizzo ricalcolato rispetto al piano di ammortamento definito nell’accoglimento dell’istanza di rateazione e mette in evidenzia le somme recuperabili dovute proprio dallo sbilancio totale tra il piano di rientro imposto da Equitalia ed il piano ricalcolato dall’utente.

Tale piano così ricalcolato è quello che, secondo il ricalcolo effettuato, effettivamente dovrà essere corrisposto dal contribuente.

 

Perizia Automatica

Una volta concluso il progetto, è possibile esportare i dati elaborati scaricando i risultati dall’apposita sezione Scarica risultati. È possibile scaricare i dati nei seguenti formati:

  • Microsoft Excel,
  • Microsoft Word;
  • Adobe PDF.

Il software elabora automaticamente una perizia, comprensiva di tutti i dati dell’analisi, dei risultati tabellari e descrittivi delle tecniche di analisi e ricalcolo impiegate e con un’approfondita ed aggiornata sezione di inquadramento normativo e giurisprudenziale delle fattispecie analizzate. La perizia è in formato word ed è completamente editabile e modificabile in ogni parte in cui l’utente ritenesse opportuno.

Ricorso Automatico

Attraverso una procedura molto semplice e dopo aver inserito i dati presenti in cartella il software in pochi secondi redige il ricorso già pronto da depositare presso l’organo competente per la richiesta dell’annullamento della cartella.

Gli atti che possono essere oggetto di annullamento sono i seguenti:

  • cartella di pagamento/avviso di addebito notificato rispettivamente entro i 60 giorni o i 40 giorni
  • atto di intimazione di pagamento notificato sulla base di una cartella non pagata
  • Atto di preavviso di ipoteca
  • Atto di preavviso di fermo amministrativo

I motivi dell’opposizione verteranno sui seguenti aspetti:

  • Illegittimità della notifica effettuata a mezzo PEC (solo se la notifica è avvenuta con PEC)
  • Carenza di motivazione dell’atto in particolare per quanto concerne il calcolo degli aggi, degli interessi e delle somme aggiuntive
  • Violazione degli art. 3 e 53 della Costituzione per quanto concerne l’aggio
  • Violazione dei principi di ragionevolezza e proporzionalità

Risultati Finali

Il software può essere utilizzato per due diversi scopi:Il software Verifica Cartelle Equitalia restituisce un’accurata analisi del contenuto della cartella, dei ricalcoli effettuati, delle anomalie rilevate e degli importi eventualmente individuati come oggetto della richiesta di riduzione o di annullamento.

1. Redazione della perizia econometrica per la verifica dei calcoli delle sanzioni, degli interessi di mora, dell’aggio ecc. per confrontarli con le norme tributarie che ne stabiliscono la corretta applicazione.

2. Ricorso automatico per annullamento della cartella di pagamento.

1. Il software Verifica Cartelle Equitalia restituisce un’accurata analisi del contenuto della cartella, dei ricalcoli effettuati, delle anomalie rilevate e degli importi eventualmente individuati come oggetto della richiesta di riduzione o di annullamento.

L’esportazione dei dati elaborati viene effettuata formato excel.

La perizia finale viene prodotta in formato word e contiene: tutti i dati elaborati con l’analisi, i relativi commenti testuali generati automaticamente, i riferimenti normativi e giurisprudenziali.

Il software tiene conto della Cass. Civ. Sentenza 21 marzo 2012, n. 4516 la quale stabilisce che:
“L’omessa indicazione delle modalità di calcolo degli interessi rende nulla la cartella esattoriale quando l’operato dell’ufficio diviene ricostruibile solo attraverso difficili indagini dovute alla vetustà della questione, che non competono al contribuente, il quale vede, così, violato il suo diritto di difesa.” 

2. I motivi dell’opposizione verteranno sui seguenti aspetti:

  • Illegittimità della notifica effettuata a mezzo PEC (solo se la notifica è avvenuta con PEC)
  • Carenza di motivazione dell’atto in particolare per quanto concerne il calcolo degli aggi, degli interessi e delle somme aggiuntive
  • Violazione degli art. 3 e 53 della Costituzione per quanto concerne l’aggio
  • Violazione dei principi di ragionevolezza e proporzionalità

 

Scarica Fac Simile Perizia Verifica Cartelle Equitalia

Scarica Fac Simile ricorso annullamento cartella

Approfondimenti

Inclusi nel prezzo del software

Assistenza Telefonica

Un professionista esperto della materia
sempre a disposizione del cliente
Lun/Ven: 8.00 - 13.30 / 15.00 - 18.30

 

Perizie Automatiche

Generate dal software e complete di
tabelle, grafici e commenti automatici
che descrivono analiticamente i risultati

Progetti illimitati

Puoi creare e modificare tutte
le pratiche e pregetti che desideri
senza nessuna limitazione

 

Software sempre aggiornati

Gli aggiornamenti tecnici, giurisprudenziali
e normativi sono automatici e inclusi
nel costo dell’abbonamento

 

Abbonati online al Software
Verifica Cartelle Equitalia

Puoi procedere all'acquisto con:

  • PayPal (attivazione immediata) 
  • Carta di credito (attivazione immediata) 
  • Bonifico bancario (attivazione immediata alla ricezione della copia della contabile)

Acquista con serenità: alla scadenza non è prevista alcuna clausola di rinnovo tacito. 
Per abbonarsi è necessaria la registrazione al portale. Per ulteriori informazioni consulta la guida online.

1 mese

€ 120
€ 96

€ 96/mese
 Abbonati

3 mesi

€ 270
€ 216

€ 72/mese
 Abbonati

6 mesi

€ 468
€ 375

€ 63/mese
 Abbonati

12 mesi

€ 634
€ 507

€ 43/mese
 Abbonati

Rateale

12 mesi

€ 697
€ 558

€ 47/mese
 Abbonati

Tutti i prezzi si intendono IVA esclusa
* L'Offerta "Start" consente di estendere l'abbonamento a 3, 6 o 12 mesi pagando solo la differenza 


Recensioni dei nostri clienti

5stelle
Google
Cloud Finance ha un punteggio di 5/5
facebook
Cloud Finance ha un punteggio di 4.9/5
Avv. Cristofaro Paolo - Studio Legale Paolo Cristofaro (CS)
recensioni

Ottimo strumento di lavoro, di facile utilizzo, molto intuitivo e chiaro nelle risultanze finali. Risultati affidabilissimi ed immediati per scoprire eventuali illegittimità dei contratti bancari e delle cartelle equitalia. Valido alleato per combattere contro Banche ed Equitalia.

08/04/2016
Rag. Tiragallo Caterina - Studio di consulenza (CA)
recensioni

Siamo entrati nel mondo Cloud Finance già da diversi anni, siamo felici di aver incontrato uno staff efficientissimo sia alla programmazione che all'assistenza. Ogni giorno si cerca di contrastare gli illeciti nei confronti dei cittadini indifesi, ma con il team di Cloud Finance non ci sentiamo soli. Un saluto speciale dalla Sardegna.

24/03/2016
Dr. Salituro Pierluigi - CSG srl (CS)
recensioni

Sono arrivato un paio di anni fa a Cloud Finance dopo essere passato da moltissimi software e qui mi sono fermato. Sono un dott. commercialista e non sono un fanatico di software e di programmi, quindi spesso trovo non poche difficoltà a confrontarmi con le continue versioni, che fortunatamente la Cloud Finance ci mette a disposizione .....la mia ancora di salvezza? la collaborazione su ogni problematica da me posta. Complimenti !

23/01/2016
Dr.ssa D'APRILE MARIA TERESA - Life For Life Consulting (BA)
recensioni

Vorrei esprimere il nostro più sincero ringraziamento al personale di Cloud Finance per la cortesia e disponibilità nel supporto tecnico che ci offre e congratularmi con lo staff per la competenza e professionalità mostrate nell'analisi delle pratiche sottoposte, mutui, leasing e cartelle esattoriali. Il software, di elevata qualità ma abbastanza intuitivo, si è rivelato determinante per lo studio di pratiche finanziarie assai diverse e con elevati livelli di criticità.

12/01/2016

Contattaci

Hai bisogno di ulteriori informazioni commerciali o sulle funzionalità dei software?  Chiamaci per parlare con un nostro consulente

numeroverde green

Consulenza commerciale: lun-ven 8.30-20.00 / sab 8.30-13.30