INDIETRO
May 3, 2018 |
Giurisprudenza Verifica Cartelle Equitalia | Corte di Cassazione | 

Cassazione Civile, Sez. VI - Ord. n. 1048 del 3 maggio 2018

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza Ordinanza 10481/2018 del 21 marzo 2018, ha respinto il ricorso presentato dall’Amministrazione Finanziaria avverso una sentenza pronunciata dalla Commissione Tributaria Regionale della Campania che aveva annullato una cartella esattoriale perché non erano state specificate le modalità di calcolo degli interessi.

In precedenza sia i giudici di primo grado che quelli d’appello avevano dato ragione al contribuente.

I giudici della Corte di Cassazione hanno ribadito che “il motivo in esame si pone in aperta contraddizione con il principio giurisprudenziale, più volte ribadito da questa Corte e dal quale non v'è ragione di discostarsi, secondo cui, «in tema di riscossione delle imposte sul reddito, la cartella di pagamento degli interessi maturati su un debito tributario dev'essere motivata dal momento che il contribuente dev'essere messo in grado di verificare la correttezza del calcolo degli interessi» (Cass. n. 8651 del 2009 e n. 15554 del 2017)”.

Possiamo così affermare e ribadire il principio che stabilisce che ogni cartella di pagamento priva delle indicazioni delle modalità di calcolo degli interessi è suscettibile di annullamento.

Download Sentenza: Cassazione Civile, Sez. VI - Ord. n. 1048 del 3 maggio 2018

INDIETRO


Questo articolo ti è piaciuto? Aiutaci a farlo conoscere

I nostri partner

Partner Afone
Partner Info Camere
Partner Assolombarda
Partner FDCEC