Impostazioni Avanzate tasso variabile

Avatar utente
cloudfinance
Admin
Admin
Messaggi: 1253
Iscritto il: 11/01/2016, 10:59

Impostazioni Avanzate tasso variabile

Messaggioda cloudfinance » 18/05/2017, 11:09

Sommario argomenti del post:
Inserimento Automatico


Nel caso in cui il finanziamento non sia agganciabile a nessun parametro variabile previsto dal software è possibile impostare manualmente il tasso scegliendo l’opzione VARIABILE AVANZATO come tipologia di tasso. La scelta è necessaria anche nel caso in cui il finanziamento preveda un periodo a tasso fisso e poi un periodo a tasso variabile, oppure, ancora, nel caso il tasso venga rilevato con periodicità non standard (ad esempio ogni 6 mesi mentre le rate sono mensili).

Immagine


Una volta selezionata questa tipologia di tasso di interesse nel piano di ammortamento compariranno delle colonne aggiuntive per configurare il tasso di interesse per ogni periodo di variazione.

Immagine


Inserimento Automatico

Si noti come la modalità di Impostazione Avanzata dei tassi permette di riprodurre qualunque variazione dei tassi di interesse prevista in contratto, verificando anche l’esattezza dei dati rilevati dagli istituti di credito.

Cliccando sul tasto “Inserimento automatico” comparirà un configuratore che permetterà di selezionare le impostazioni per tutti i periodi del piano.

Immagine


L’utente può scegliere di indicizzare più rate allo stesso tasso di interesse selezionato nella colonna Parametro (vedi sopra) e mantenerlo fisso per la durata desiderata in quanto spesso la periodicità di rilevazione del tasso di interesse non è standard. In alcuni contratti infatti, è possibile che la banca applichi tassi di interesse di natura variabile ma che rimangono fissi ad intervalli di tempo predeterminati. Supponiamo di aver sviluppato un piano di ammortamento con rimborso di rate mensili e che per le prime otto rate la banca applichi un tasso variabile Euribor 1 mese, divisore 360 e spread 2% rilevato ogni due mesi; per il periodo successivo invece sarà applicato un tasso Euribor 3 mesi rilevabile trimestralmente.
Nel caso specifico, in cui il piano prevede il rimborso di rate mensili, verrà applicato il tasso Euribor 1 mese con divisore 360 e spread 2%, che verrà rilevato ogni 2 mesi infatti sul Piano di ammortamento sviluppato in basso si osserva che il tasso del 2,018% rimane fisso con cadenza bimestrale; questo andamento sarà applicato dalla rata 1 fino alla rata 8. Dalla rata 9 invece, verrà applicato il tasso Euribor 3 mesi rilevato ogni 3 mesi nel secondo giorno successivo la data di decorrenza della rata 9. Tale tasso sarà valido fino alla fine del piano, se non si inserisce una nuova variazione a decorrere da una rata successiva. È possibile inserire più variazioni successive cliccando sul simbolo “+” per un massimo di dieci elementi.

Immagine


Si noti come il configuratore automatico agisca soprattutto sul parametro della rilevazione giorni, che sarà calcolato automaticamente per tener conto del giorno esatto di rilevazione dei tassi. Nell’esempio proposto infatti, per le prime rate la rilevazione avviene ogni 2 mesi, quindi per la seconda rata farà fede il tasso rilevato alla data di decorrenza della rata precedente, ossia esattamente 31 giorni prima.

Nella versione corrente, nella sezione Variabile Avanzato è possibile effettuare alcune operazioni che seguono la logica di un foglio di calcolo Excel (vedi APPENDICE)
Il Forum è uno strumento di scambio di idee e opinioni. Se invece si vuole chiedere assistenza utilizzare l’apposita sezione del portale “Assistenza”

Torna a “Usura Mutui e Leasing”