Usura contrattuale all'apertura di cc

In questa sezione del forum si discute di Anatocismo ed Usura
stefanofaver
Messaggi: 1
Iscritto il: 23/02/2015, 6:28

Usura contrattuale all'apertura di cc

Messaggioda stefanofaver » 05/05/2017, 17:00

Buon giorno, mi trovo ad analizzare un contratto di apertura di c/c con affidamento.
Sottoscrizione del contratto 23.09.2009 tasso debitore pattuito 12,390%, corrispettivo di disponibilità creditizia 1,5% trimestrale su 50.000 accordato. Tasso soglia di riferimento per il periodo 12,480%. La mia di,anda è anche in assenza di un effettivo utilizzo del conto e dell'affidamento, siamo in presenza di usura contrattuale? L'usura si manifesta anche solo con la promessa! Se applichiamo la formula vigente all'epoca di Banca d'Italia alle condizioni contrattuali il TEG risulta superiore al tasso soglia (TEGM X 1,5). Vorrei vostra opinione. Grazie
Avatar utente
a.porcaro
Esperto Cloud Finance
Esperto Cloud Finance
Messaggi: 80
Iscritto il: 12/02/2013, 21:30

Re: Usura contrattuale all'apertura di cc

Messaggioda a.porcaro » 09/05/2017, 14:52

stefanofaver ha scritto:Buon giorno, mi trovo ad analizzare un contratto di apertura di c/c con affidamento.
Sottoscrizione del contratto 23.09.2009 tasso debitore pattuito 12,390%, corrispettivo di disponibilità creditizia 1,5% trimestrale su 50.000 accordato. Tasso soglia di riferimento per il periodo 12,480%. La mia di,anda è anche in assenza di un effettivo utilizzo del conto e dell'affidamento, siamo in presenza di usura contrattuale? L'usura si manifesta anche solo con la promessa! Se applichiamo la formula vigente all'epoca di Banca d'Italia alle condizioni contrattuali il TEG risulta superiore al tasso soglia (TEGM X 1,5). Vorrei vostra opinione. Grazie

Salve,
la verifica del conto corrente può effettuarsi sia al momento della stipula del contratto che sopravvenuta sui singoli trimestri. Sui singoli trimestri sarà rilevato il teg in base alle scelta della formula adottata per il calcolo dello stesso. Per dirsi usura sopravvenuta il teg dovrà superare la soglia usura del trimetre, rilevata in automatico dal sw in base alle pubblicazioni del MEF. Si terrà conto quindi di tutte le comptenze effettivamnete sostenute ai fini della rilevazione del teg. A prescindere dall'usurarietà sopravvenuta è possibile rilevare l'usura contrattuale che si baserà invece sulla promessa e non sull'effettivo sostenuto in quanto al momento della stipula non si ha contezza se si verifichi uno scoperto o si utilizzi la linea di credito concessa. Di conseguenza basterà indicare i dati necessarti per il calcolo del Taeg da confrontare con la soglia usura al momento della stipula del contratto anche in assenza di un effettivo utilizzo dell'affidamento.
Cordiali saluti

Torna a “Anatocismo ed Usura”