La rilevazione delle rimesse solutorie può essere indicativa per fissare il termine prescrizionale del conto corrente?

Avatar utente
cloudfinance
Admin
Admin
Messaggi: 1258
Iscritto il: 11/01/2016, 10:59

La rilevazione delle rimesse solutorie può essere indicativa per fissare il termine prescrizionale del conto corrente?

Messaggioda cloudfinance » 26/01/2016, 15:29

Il sotfware nella bacheca avvisi in alto al foglio MOVIMENTI riporta sinteticamente i risultati della rilevazione ed indica la rimessa solutoria più recente ai fini dei termini prescrizionali. Si prendono quindi in considerazione soltanto le rimesse per cui sono passati almeno 10 anni data data attuale (precisamente quella di esecuzione della perizia). Se si vuole indicare un termine prescrizionale, visti i risultati della rilevazione delle rimesse, si dovrà indicare una data valida nell'opzione IMPOSTAZIONE MANUALE PRESCRIZIONE come termine prescrizione considerando tutto il periodo precedente prescritto.

Si fa presente che, nell'individuazione delle rimesse solutorie sul saldo ricalcolato, una volta impostato il termine prescrizionale, il ricalcolo del conto corrente varierà in funzione del termine indicato e quindi anche le rimesse varieranno di conseguenza.

Di fondamentale importanza per l'individuazione delle rimesse è definire al foglio CONFIGURAZIONI quali tipologie di movimenti possano eventualmente essere considerarte valide come rimesse.
Il Forum è uno strumento di scambio di idee e opinioni. Se invece si vuole chiedere assistenza utilizzare l’apposita sezione del portale “Assistenza”

Tags:

Torna a “Anatocismo ed Usura Conti Correnti”