FINANZIAMENTO AL CONSUMO REGOLA PER INTERESSI DI MORA

In questa sezione del forum si discute di Anatocismo ed Usura
CLAUDIOBIANCHINI
Messaggi: 1
Iscritto il: 21/02/2018, 11:02

FINANZIAMENTO AL CONSUMO REGOLA PER INTERESSI DI MORA

Messaggioda CLAUDIOBIANCHINI » 21/02/2018, 11:15

Buongiorno,

dobbiamo effettuare un ricalcolo degli interessi di mora per un finanziamento al consumo per il quale il cliente dopo una serie di rate pagate in modo regolare, ha interrotto i pagamenti. Ha poi ripreso ad effettuare alcuni pagamenti con dei bollettini postali pagando degli ammontari forfettari che non corrispondono agli ammontari delle singole rate.
Nel ricalcolo per la determinazione degli interessi di mora noi stiamo imputando le rate parzialmente o totalmente pagate in ritardo alle rate non pagate più vecchie. Su questa base abbiamo poi effettuato il ricalcolo degli interessi di mora pattuiti.
Secondo voi è corretto?
L'avvocato della finanziaria sostiene che l'imputazione dei pagamenti prima alle quote capitale e poi agli interessi contravviene alla regola disciplinata dal codice civile.
Potete aiutarmi? Secondo Voi è corretto come stiamo operando?
grazie, buona giornata
Claudio Bianchini
Avatar utente
cloudfinance
Admin
Admin
Messaggi: 1259
Iscritto il: 11/01/2016, 10:59

Re: FINANZIAMENTO AL CONSUMO REGOLA PER INTERESSI DI MORA

Messaggioda cloudfinance » 01/03/2018, 11:53

CLAUDIOBIANCHINI ha scritto:Buongiorno,

dobbiamo effettuare un ricalcolo degli interessi di mora per un finanziamento al consumo per il quale il cliente dopo una serie di rate pagate in modo regolare, ha interrotto i pagamenti. Ha poi ripreso ad effettuare alcuni pagamenti con dei bollettini postali pagando degli ammontari forfettari che non corrispondono agli ammontari delle singole rate.
Nel ricalcolo per la determinazione degli interessi di mora noi stiamo imputando le rate parzialmente o totalmente pagate in ritardo alle rate non pagate più vecchie. Su questa base abbiamo poi effettuato il ricalcolo degli interessi di mora pattuiti.
Secondo voi è corretto?
L'avvocato della finanziaria sostiene che l'imputazione dei pagamenti prima alle quote capitale e poi agli interessi contravviene alla regola disciplinata dal codice civile.
Potete aiutarmi? Secondo Voi è corretto come stiamo operando?
grazie, buona giornata
Claudio Bianchini


Salve,
qualora non ha un dettaglio effettivo delle rate coperte dall'addebito sostenuto a seguito degli insoluti è corretto imputare tali addebiti alle rate più remote. Ovviamente se ci si trova in presenza di interessi di mora ma non si conosce l'importo a titolo di mora sostenuto rispetto all'addebito totale, occorrerà calcolarlo manualmente.
Ad ogni modo è usuale per tutti gli istituti di credito imputare l'importo della rata pagata prima a quota capitale e successivamente a quota interesse.

Cordilaità
Il Forum è uno strumento di scambio di idee e opinioni. Se invece si vuole chiedere assistenza utilizzare l’apposita sezione del portale “Assistenza”

Torna a “Anatocismo ed Usura”